RSS Feed

Tag Archives: lo Zibaldone

Man of Roma. Un bilancio (assessment)

Posted on
Man of Roma a piazza Navona

MoR in Piazza Navona. Click for a larger view. Pic taken by Devinder Singh with my brand new Galaxy Tablet. Dev, an Indian blogger, was in Rome last May. He had presented a short (and great) film at Cannes. See 2 links on Piazza Navona at the foot of the post

[Per i lettori italiani.

Un nuovo blog, Pagine del Man of Roma, in cui sto mettendo brani significativi del MoR in italiano.

La soap sull’antica Britannia la sto scrivendo anche in italiano]

ψ

Thus said, cercando di non fare i tronfioni e di essere obiettivi (English translation in progress) il 9 settembre 2007 cominciai un blog in inglese perché:

1) era difficile

2) dopo 16 anni di IT volevo riprendere gli studi umanistici

3) la lingua di Shakespeare, meravigliosa, speravo aprisse a una varietà di interlocutori eccitante

4) volevo praticare la dialettica, mito della mia generazione ma di valore universale

5) volevo focalizzare il lavoro sulla romanness, verificando eventuali nessi, di qualsiasi tipo, tra i romani dell’antichità e i romani – italiani (e oltre) – di oggi (la romanitas si dispiegò infatti su un impero vasto).

Piazza Navona today. Via Wikipedia. Click for a larger view

Piazza Navona, Rome, former Circus of Emperor Domitian located to the north of the Campus Martius. Via Wikipedia. Click for a larger view

Come è andata?

Io credo bene. In modo non sistematico:

214 scritti (non tantissimi forse nell’arco di quasi 4 anni ma molti sono saggi ben sudati), 5.281 commenti (tanti, molti dei quali più lunghi del post che li aveva stimolati). Praticamente, tra articoli e commenti, “un librone di diverse migliaia di pagine” in cui gli interventi (al 99% in inglese) sono spesso più elevati degli scritti stessi. Ci sono anche i miei commenti e, wel well, i miei lettori sanno che sono un bel chiacchierone (chatter-box).

Estrema varietà degli interlocutori. Eccitante dicevo. In ordine alfabetico:

America, Australia, Austria, Brasile, Canada, China, Francia, Germania, Gran Bretagna, India, Irlanda, Italia, Messico, Nuova Zelanda e Svezia.

Bust of Roman Emperor Domitian who reigned from 81 to 96 CE. Roma, Musei Capitolini

Viaggio di esplorazione. Questo per me e spero per i lettori è stato il Man of Roma:

Un girovagare imparando cose belle insieme, un dialogo continuo (estenuante a volte), uno studio tosto da parte di chi scrive (fa bene, ok, ma ‘na faticaccia …).
Nel fondo ero e rimango un insegnantefiero del mestiere che ho fatto per più di 30 anni, un dare e soprattutto un ricevere che riscalda il cuore prima della mente.

Verifica dello strumento dialettico. La tecnica dialettica – inventata forse da Socrate e Platone 2400 anni fa (ma esistono dialettiche orientali efficacissime, vedi il link subito sopra) – per come la vedo io è:

A. dialogo con noi stessi sui temi che ci appassionano

B. Dialogo con libri testi e pagine (anche web) validi (non si cresce senza dialogare con menti migliori della nostra).

Consiglio lo studio attento di scritti frammentari o zibaldoni (l’efficacia dell’esempio vivo!) poiché il pensiero in progress ci fa teste pensanti (thinking people) per naturale imitazione, piccole teste o grandi chissenefrega (who the hell cares),  l’importante è pensare con la nostra testa, diritto sancito da ogni costituzione democratica.

Domitian's Stadium, built in 86 CE conceived for Greek athletics that the Romans considered immoral (nakedness etc.). Later become 'Circus Agonalis' the population watched there agones (games, from αγών: any contest), whence 'agone', which possibly merged into 'navone' (big ship), whence Navona. Voilà, Piazza Navona! Click for credits

Personalmente ho imparato tantissimo dallo Zibaldone di Leopardi, dai saggi di Montaigne e soprattutto dai Quaderni del carcere di Antonio Gramsci, autore oggi riscoperto a livello globale (dalla destra e dalla sinistra americana, in India, in Inghilterra ecc.) non per il suo essere marxista (il marxismo è morto, pace all’anima sua) ma per il suo essere pensatore geniale, utilissimo.

Presto vorrei meglio approcciare gli essais (1rst & 2nd series) & lectures di Ralph Waldo Emerson, forse il più grande intellettuale americano che, for some weird reason, è a me molto affine.

[Anche la poesia, attenzione, di ogni genere e popolo, è strumento -cognitivo e artistico- micidiale]

C. Dialogo con gente in carne ed ossa, dovunque è possibile (amici, caffè, strada). I blog? Per loro natura dilatano il dialogo e naturalmente con l’uso di una lingua franca il livello di tale dilatazione è potenzialmente altissimo.

Piazza Navona, air view. Click for credits

Infine, ‘romanità’ ieri e oggi. E qui concludo perché credo che l’audience del blog (not too far from half a million hits, specie considerando argomenti non proprio semplici direi) sia dovuta proprio a questo:

al meraviglioso mondo di Roma raccontato da un ‘uomo medio’ in tutte le salse possibili. Da uno cioè nato e vissuto quaggiù, ie a witness from right there.

ψ

Ringrazio con affetto tutti quelli che mi hanno seguito e che ho seguito nei loro blog.

THIS IS NOT A FAREWELL, IT’S A NEW BEGINNING! [had to add this since a few readers were worried: see comments below].

That the journey continue! I do love you ALL (and you know it damn!)

Yours.

Man of Roma

Nota. Per piazza Navona vedi queste notizie storico-archeologiche in italiano e in inglese.

ψ

Post correlati (bilanci, audience e temi, man mano che il blog cresceva):

[Related posts (assessment, audience & themes as the blog progressed in time]

Are We Going Anywhere?

This Blog’s First Birthday

Post sul Metodo (see the English original of this, well, wild post)

100 Posts. I’ll Celebrate My Own Way. 1

100 Posts. I’ll Celebrate My Own Way. 2

Merry Saturnalia! And a Roman New Blog

Locking Horns with a Young Roman

Themes from Man of Roma: a site map

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 160 other followers